storia del taxi
P.Iva  10122820961 - Milano - Italy
invia una email a
Rete Italia NCC
area dedicata ai colleghi
Seleziona la regione
clicca la regione di tuo interesse ed accedi alle pagine dedicate
Rete
PULLMAN  
BUS
accedi al portale
noleggio senza conducente
Moto
Auto
Furgoni
Camper
RADIO NCC
Speciale SPOSI
Rete Italia NCC
Autonoleggio con Autista
in ogni provincia Italiana
La storia del Taxi

vetture storiche per riprese cinematografiche
Foto storiche dagli anni 1950
I Taxi oggi, sono bianchi? una legge consente l'apposizione di pubblicità quindi il bianco è solo teorico. E' possibile vedere taxi completamente ricoperti di adesivi pubblicitari in qualsiasi colore di fondo.
Notare come sono cambiati anche i turni di servizio, al posto della paletta metallica c'e' un contrassegno di carta all'interno del lunotto. Il numero indica l'ora di inizio servizio.

Ci limitiamo a pubblicare qualche foto a titolo d'esempio ma non ci dilunghiamo troppo sui taxi bianchi.......... scusateci ma a noi piacevano di più quelli precedenti
Foto storiche dalle origini del servizio taxi
TAXI DI MILANO DAL 1925
MILANO Taxi a cavallo - la foto a sinistra  riporta una rara immagine di una carrozza taxi con la pubblicita' di un noto hotel milanese
Milano - Nel periodo bellico tutti gli automezzi vennero requisiti ed il servizio di pubblico trasporto dovette adattarsi alle esigenze contingenti, pertanto il servizio proseguì con le biciclette, a sinistra in Piazza del Duomo mentre a destra i taxisti sono in attesa dei clienti in Stazione Centrale
Milano stazione centrale, nel 1915/18 e nell'immediato periodo post bellico il servizio era svolto con questi tricicli
Nei primi anni del 1900, al graduale disparire del romantico tram a cavalli e delle carrozze taxi, fecero la timida comparsa i primi taxi a motore. A New York, Chicago, San Francisco ed in Europa a Londra, Vienna, Parigi, e Madrid vennero istituiti, gestiti da societa' private, i primi servizi di autopubbliche da piazza. Nel 1907 nacque a Roma la Societa' Anonima Public Auto che dispose da subito di dieci taxi a motore, a seguire Milano, Bologna, Torino, Napoli e Palermo diedero vita al nuovo ed avveniristico servizio pubblico da piazza.

Per circa 30 anni il servizio pubblico da piazza venne svolto con carrozze trainate da cavalli e con veicoli a motore. Molto lentamente l'avvento del moderno taxi a motore determino' l'estinzione del precedente e romantico mezzo di trasporto a trazione animale. Nonostante l'avvento delle automobili alcuni irriducibili "brumisti" cosi' erano chiamati i conducenti di carrozze a Milano, riuscirono a proseguire l'attivita' per diversi anni. La foto ritrae l'ultimo Brumista di Milano, e' stata scattata in piazza del Duomo nel 1960 qualche giorno prima della definitiva uscita di scena del veicolo a trazione animale.

Nel 1908 la FIAT inizia a produrre il famoso modello Fiacre, con l'applicazione del tassametro a questo autoveicolo si diede di fatto inizio all'era  del moderno taxi a motore. Vennero prodotti in tre anni  circa 1600 autoveicoli pressoche' completamente assorbiti dal mercato dei taxi. Il modello Fiacre, conosciuto anche come Fiat Tipo1 venne  venduto non solo ai taxisti italiani ma ebbe un grande successo anche all'estero, il Fiacre svolse il servizio pubblico da piazza anche a Londra, Parigi e persino New York.

Non tutti sanno che fino al 1925 il senso di cicolazione era contrario rispetto all'attuale, in pratica si circolava come attualmente in Inghilterra tenendo la sinistra, le automobili avevano quindi la quida  a destra.
Gli albori
1920 dopo il cavallo, l'auto ma... con una breve parentesi con cicli
Alcune foto provengono dalle rete internet altre fanno parte di collezioni private gentilmente fornite da colleghi ed amici, se disponi di foto di taxi d'epoca e vuoi condividere in rete questi piccoli gioielli di un tempo passato puoi inviarle per la pubblicazione a

reteitaliancc@gmail.com

Le migliori troveranno spazio in queste pagine.
Carrozze Taxi in attesa dei clienti
riposo in attesa del cliente
Milano Via Meravigli Carrozze Taxi in attesa dei clienti
la pioggia non ferma il servizio pubblico, un ombrello e via, si prosegue
Milano piazza Duomo
se la pioggia non ha fermato il mitico brumista
ci riuscira' la neve?
Milano stazione Centrale 1920
il servizio Taxi ha avuto inizio nei primi anni del XX secolo ed era effettuato con carrozze trainate da cavalli. A quei tempi il taxista era chiamato brumista, Il vocabolo deriva dalle carrozze di marca "Brougham", da cui "brumista"

il Termine brumista, con l'avvento dei veicoli a motore è stato negli anni sostituito con l'attuale "taxista"
Le foto pubblicate qui sopra sono frutto di una raccolta effettuata in rete, e si riferiscono al periodo 1950/1960, infatti dagli anni '30 pur inizando a circolare i primi mezzi a motore, il servizio era effettuato ancora anche con carrozze trainate da cavalli. Ci sono voluti molti anni per dire addio all'ultima carrozza ancora in servizio, solo nel 1960 il servizio ha visto la presenza esclusiva di mezzi a motore. La foto qui sopra a sinistra, scattata nel 1960, raffigura probabilmente una delle ultime immagini di un "brumista" a Milano Piazza del Duomo
Milano Piazza San Babila 1938
Milano Piazza de Duomo
Milano Piazza Sant'Eustorgio
Milano Via Mercato
Fiat T1 TAXI anno 1920 / 1922
Milano Corso Venezia
Milano Via Dante
Milano Largo Cairoli
Milano 1925 uno dei primi distributori di benzina
1939 Milano Via Dante (magazzini UPIM)
1937 - Milano Piazza Santo Stefano - posteggio TAXI
1938 Milano Piazza San Babila
1930 - Milano Viale Montenero
1925 Milano
1940 - Milano Porta Venezia
1950 - Milano Teatro alla Scala e posteggio TAXI
1930 - Milano Porta Vittoria
1955 - Milano Ospedale Niguarda e posteggio TAXI
aiutaci a completare ed arricchire il fotoalbum dedicato alla storia del taxi

Invitiamo i colleghi e gli amici simpatizzanti del servizio taxi che dispongono di fotografie storiche riferibili al servizio taxi ad inviarle per la pubblicazione.

reteitaliancc@gmail.com
1953 - Roma Lancia Ardea TAXI
vista laterale e frontale si osservino i particolari del divisorio dall'abitacolo al taxista ed il tassametro dell'epoca, la vettura pur essendo degli anno '50 ha ancora la guida a destra
1956 - Fiat 1400
1955 - Fiat 1100
1962 - 1968 -  Fiat 600 Multipla
la vettura prodotta dalla casa automobilistica torinese dal 1962 al 1968 ebbe un grandissimo successo tra i taxisti, in quegli anni la maggior patre delle vetture destinate al servizio taxi erano Fiat 600 Multipla. La vettura era dofdata di due somodi strapuntini (seggioini supplmentari) che consentivano all'occorrenza di trasportare fino a sei passeggeri oltre al conducente. Riteniamo che questa vettura ha segnato la storia del servizio taxi e dedichiamo per questo motivo ampio spazio alle immagini che la ritraggono in servizio.
La prima  foto mostra il turno "bianco Barrato" una paletta metallica di forma rotonda e colore bianco con una riga orizzontale blu. Il turno di servizio dalle ore 16.00 alle ore 01.00. La foto a destra invece mostra il turno "Verde" una paletta metallica di forma triangolare di colore verde che consentiva il servizio dalle ore 06.00 alle ore 16.00
Foto storiche   "gli anni 1960"
1970 - Lancia Fulvia 2C
tassametro in uso negli anno 60
Fiat 1300/1500 prodotta dal 1961
Notare il turno di servizio della vettura al centro. Il turno era il cd "ROSSO" che prevedeva il servizio dalle ore 12.00 alle ore 22.00
la vettura a sinistra e' una Fiat 1100
questo modello e' stato prodotto dalla casa torinese per ben 30 anni dal 1939 al 1969
Fiat 124 prodotta dal 1966 al 1974
Fiat 128 prodotta dal 1969 al 1983
dal 1970 il colore dei taxi dal verde nero diventa giallo, la novità non obbligo' pero i taxisti a riverniciare l'auto .
A cavallo degli anni 70 si vedevano circolare contemporaneamente vetture verde/nero e vetture gialle.

La foto sulla destra raffigura Davi Santino, il cofondatore del radiotaxi Esperia 8388. La foto è del 1973 e quindi precedente alla fondazione della nuova centrale radiotaxi. Si notino le sigle del radiotaxi ARCo Artigiani Radiotaxi Consorziati 2053
dal 1970 il colore dei taxi dal verde nero diventa giallo, la novità non obbligo' pero i taxisti a riverniciare l'auto .
A cavallo degli anni 70 si vedevano circolare contemporaneamente vetture verde/nero e vetture gialle.

La foto sulla destra raffigura ancora Davi Santino con la moglie Augusta e la vettura Fiat 128 immatricolata nel 1968 la targa della vettura era MI H7 0183 si noti il turno di servizio, la paletta circolare bianca, questo turno identificava "la notte" cioe' l'orario di servizio dalle ore 21.30 alle ore 6.00
Fiat 125 prodotta dal 1967 al 1972
considerando il colore giallo la vettura raffigurata
è stata immatricolata dopo il 1970
Alfa Romeo Alfetta prodotta dal 1972 al 1984
Fiat 131 prodotta dal 1974 al 1985
Fiat Regata prodotta dal 1983 al 1990
dagli anni 1990
non e' ancora finita l'epoca del taxi giallo

questa foto del 2016 raffigura l'Ultimo taxi giallo ancora in servizio a Milano.  Non sappiano per quanti anni ancora riuscirà a sopravvivere, ultimo lontano ricordo dei taxi a noi tanto cari. Auguriamo al collega che imperterrito continua a circolare con questo "pezzo di storia milanese" di esercitare ancora a lungo con questo piccolo gioiello.

SEI UN MITO!!!
Turni di servizio taxi di Milano negli anni 60

La storia del TAXI

Radiotaxi

Tassametro

Taxi nei film

Filmati con taxi

auto per riprese cinematografiche

Foto storiche dei taxi
servizio in aeroporto