Taxi Milano - Storia
P.Iva  10122820961 - Milano - Italy
invia una email a
Rete Italia NCC
area dedicata ai colleghi
Seleziona la regione
clicca la regione di tuo interesse ed accedi alle pagine dedicate
Rete
PULLMAN  
BUS
accedi al portale
noleggio senza conducente
Moto
Auto
Furgoni
Camper
RADIO NCC
Speciale SPOSI
Rete Italia NCC
Autonoleggio con Autista
in ogni provincia Italiana
La storia del Taxi

vetture storiche per riprese cinematografiche
Taxi a Milano
la Storia
Taxi a Milano dagli anni 60 ai giorni nostri

   Negli anni 60 i taxi italiani, in ogni citta' erano di colore verde e nero, si dice che questo colore sia stato scelto nel 1927, al fine di utilizzare le grosse quantita' di vernice di questo colore cedute dall'Austria all'Italia quale risarcimento per danni di guerra. Altri sostengono che l'origine e' da ricercare nel colore della divisa dei giovani Balilla, pantaloncini neri e casacca verde, sembra che Benito Mussolini abbia negli anni del ventennio fascista adottato tale colore per tutti i mezzi pubblici. Non solo i Taxi quindi ma autobus e tram erano verdi e neri e rimasero di questo colore fino al 1970 quando al fine di rendere piu' visibili i mezzi pubblici e su ispirazione dei taxi di New York sara' il  giallo il nuovo colore.
  Turni di servizio dei Taxi - Negli anni '60 i Taxi a Milano esercitavano su sei turni di servizio, il turno era scelto dal taxista presso la sede dell'Ufficio Trasporti ed una paletta di metallo piombato posta sul tetto determinava l'orario del turno in base alla forma ed al colore della stessa. Guardando qualche foto d'epoca o film degli anni '70 possiamo vedere tali palette, sei per l'esattezza, di forma triangolare e verde per il primo turno quello dalle ore 06.00 alle ore 16.00 per poi passare tra forme quadrate o rotonde e colori bianco, giallo o rosso per gli altri turni. L'ultimo turno "la notte" era identificato da una paletta di forma rotonda di colore bianco e determinava l'inizio del serizio alle ore 21.30 con termine alle ore 06.00 della mattina successiva.
   Gli anni '90 portano delle innovazioni che riguardano il colore dei taxi ed i turni di servizio. Un Decreto del Ministero dei Trasporti stabilisce che dal 1 gennaio 1993, al fine di uniformare il colore dei taxi, l'unico colore per le vetture adibite al servizio sia il bianco. I turni di servizio rappresentati dalle palette di metallo lasciano il posto a cartoncini numerati posti sui vetri anteriore e posteriore dell'auto. Al posto dei precedenti sei turni i nuovi sono ben undici ed il numero sul cartoncino indica l'ora di inizio del turno della durata di dieci ore.
   Gli anni 60 vedono la nascita della prima centrale radiotaxi di Milano, la "Velasca" dal nome della torre che ospita gli uffici. Inizialmente la centrale risponde ad un numero telefonico tradizionale ma in seguito esigenze di marketing e semplicita' porteranno all'adozione dell'attuale numero 02/8585. Nel corso degli anni nascono altre centrali radiotaxi a Milano, il 02/6767 (A.R.Co. Artigiani Radiotaxi Consorziati), 02/8388 (Esperia), 02/5353 (a.a.a.a.Aderenti), e 02/3100 (Piccola Cooperativa). che in seguito daranno vita all'attuale Taxiblu 02/4040. Oltre alle due citate centrali radiotaxi a Milano esercitano oggi anche il 02/6969 ed il 02/4000. Il nuovo millenio vedra' l'avvento di moderni sistemi di controllo satellitare che modificheranno radicalmente il vecchio concetto di centrale radiotaxi.

   Anche il tassametro ha nel corso degli anni subito profonde trasformazioni, nel 1960 il tassametro era grande quanto una scatola da scarpe ed il funzionamento era esclusivamente meccanico, gia' a partire dagli anni 1970 il tassametro, pur mantenendo il funzionamento meccanico, riduce notevolmente le dimensioni, i nuovi tassametri sono circa la meta' dei precedenti, infine l'avvento dell'elettronica sul finire degli anni 70 dara' vita a nuovi tassametri digitali di dimensioni estremamente ridotte (all'incirca la dimensione di un frontalino di autoradio). In ogni caso le tariffe segnate dai tassametri di tutti i tempi sono stabilite dal comune ed i tassametri sono sottoposti a prove di regolarita' e piombati, a cura dell'Ufficio Trasporti, al fine di evitare possibili truffe e manomissioni.
Turni di servizio taxi di Milano negli anni 60

La storia del TAXI

Radiotaxi

Tassametro

Taxi nei film

Filmati con taxi

auto per riprese cinematografiche

Foto storiche dei taxi
servizio in aeroporto